Aereo caduto: «Impossibile che qualcuno sia sopravvissuto»

Tragedia

Una nave della Marina cilena ha rinvenuto corpi e parti del velivolo precipitato nel Mar di Drake mentre viaggiava verso l’Antartide

 Aereo caduto: «Impossibile che qualcuno sia sopravvissuto»
©Twitter

Aereo caduto: «Impossibile che qualcuno sia sopravvissuto»

©Twitter

Una nave della Marina cilena ha rinvenuto nel Mar di Drake resti umani e parti dell’aereo militare C-130 scomparso dai radar nella notte fra lunedì e martedì mentre, con 38 persone a bordo, si recava verso una base antartica. Secondo la radio BioBio, si tratterebbe dei resti di almeno cinque passeggeri e di numerosi relitti del velivolo.

«È impossibile che vi siano superstiti fra i passeggeri del C-130 disperso nel Mar di Drake»: Lo ha dichiarato oggi il comandante dell’Aeronautica militare cilena, generale Arturo Merino.

L’alto ufficiale ha sottolineato che le parti rinvenute dell’aereo sono tali da rendere praticamente impossibile l’esistenza di superstiti».

Rivolgendosi alla stampa a Punta Arenas insieme al ministro della Difesa, Alberto Espina, il generale Merino ha sostenuto che «quando muoiono 38 connazionali (35 militari e tre civili ndr.) il minimo che si può fare è trovare la verità e questo si deve fare contro venti e maree».

Merino ha quindi ribadito che «insieme ai relitti del C-130 sono stati rinvenuti resti umani che molto probabilmente appartengono ai passeggeri», assicurando che «le loro famiglie stanno ricevendo assistenza a diversi livelli».

L’aereo era partito lunedì sera da Punta Arenas, diretto alla base antartica cilena ‘Presidente Eduardo Frei Montalva’ e due ore dopo il decollo era scomparso dai radar, mentre sorvolava il mar di Drake. A bordo c’erano tre civili, tre membri dell’esercito e 32 membri dell’Aeronautica militare. Alle ricerche hanno partecipato dieci Paesi con numerose unità navali ed aeree, e l’assistenza dei satelliti di varie Nazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1