IL CASO

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

La polizia perquisirà la camera del fondatore di WikiLeaks e computer, telefoni e chiavette USB saranno inviati negli Stati Uniti su richiesta del Dipartimento della Giustizia

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana
(Foto Keystone)

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

(Foto Keystone)

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

Agli USA tutti i beni di Assange lasciati nell’ambasciata ecuadoriana

ROMA - Tutti i documenti ed i beni personali lasciati da Julian Assange nell’ambasciata ecuadoriana a Londra, dove è stato in esilio per quasi sette anni, verranno consegnati al governo americano: lo scrive il quotidiano spagnolo El Pais.

Secondo il giornale, infatti, l’ufficio del Procuratore generale dell’Ecuador ha informato l’avvocato di Assange - Carlos Poveda - che la polizia perquisirà la camera di Assange nell’Ambasciata e che tutti i suoi beni - inclusi i computer, i telefoni cellulari, le chiavette USB ed altri apparecchi elettronici - saranno sequestrati ed inviati negli Stati Uniti in risposta ad una richiesta del Dipartimento della Giustizia americano.

Il giornalista investigativo islandese Kristinn Hrafnsson, attuale direttore di WikiLeaks, aveva cercato invano di recuperare gli oggetti di Assange dall’Ambasciata dopo l’arresto del fondatore di WikiLeaks l’11 aprile scorso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Articoli Suggeriti
Ultime notizie: Cronaca
  • 1