Arrestato in Sardegna un presunto terrorista islamico

L'uomo avrebbe progettato un attacco con del veleno o armi chimiche

Arrestato in Sardegna un presunto terrorista islamico

Arrestato in Sardegna un presunto terrorista islamico

NUORO - La polizia italiana ha bloccato questa mattina a Macomer, in provincia di Nuoro, un presunto terrorista islamico che avrebbe progettato un attacco con del veleno o con armi chimiche. Secondo quanto appreso dall'agenzia ANSA, si tratta di un trentottenne la cui prima intenzione sarebbe stata quella di avvelenare una rete idrica di acqua potabile con del topicida. L'uomo, che aveva un permesso di soggiorno e un documento palestinese, era pedinato e monitorato da tempo nell'ambito di un'indagine della DIGOS  (Divisione investigazioni generali e operazioni speciali) di Nuoro e Cagliari, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia (DDA) cagliaritana.

Gli agenti del Nucleo operativo centrale di sicurezza (NOCS) della Polizia di Stato hanno atteso che l'uomo uscisse di casa questa mattina. Quando è salito a bordo di un furgone, i poliziotti lo hanno immobilizzato e arrestato prima che riuscisse a partire. Prima di dare via all'operazione, alla quale hanno partecipato anche unità cinofile, la Polizia ha bloccato l'intera zona per evitare che qualcuno potesse rimanere coinvolto nel blitz e che il presunto terrorista potesse fuggire.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1