Assad contro Erdogan: «È un ladro, ci ruba la terra»

Offensiva turca

La Turchia esclude un’estensione della tregua per il ritiro dei curdi nel nord della Siria - I «terroristi» neutralizzati sarebbero 775 - Il presidente siriano in visita ai militari nella regione di Idlib

Assad contro Erdogan: «È un ladro, ci ruba la terra»
©AP Photo/Presidential Press Service

Assad contro Erdogan: «È un ladro, ci ruba la terra»

©AP Photo/Presidential Press Service

La Turchia esclude un’estensione della tregua per il ritiro dei curdi nel nord della Siria, chiesta ieri da Emmanuel Macron a Vladimir Putin. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, prima di partire per Sochi dove oggi incontrerà Putin.

«Non mi è giunta alcuna richiesta direttamente da Macron, che invece ha incontrato i terroristi» curdi.

«La Francia - ha aggiunto Erdogan - non è una nostra controparte in questo processo, sembra che Macron stia cercando di crearsi un ruolo in questo accordo».

Intanto, il presidente siriano Bashar al Assad si trova insieme alle truppe dell’esercito di Damasco sulle prime linee nella città di Hobait, nella regione di Idlib. Lo rende noto la presidenza siriana su Twitter, invitando a «rimanere sintonizzati». La zona di Idlib è ancora in mano ai ribelli e jihadisti. «Erdogan è un ladro, ha rubato fabbriche, grano e petrolio e oggi ruba la terra», ha detto il presidente Assad, secondo quanto riferisce l’account Twitter della presidenza di Damasco, mentre si trova in visita ai militari nella regione di Idlib.

Nuovo bilancio

Sono 775 i «terroristi» delle milizie curde Ypg «neutralizzati» (cioè uccisi, feriti o catturati) nell’operazione militare turca nel nord della Siria. Lo ha sostenuto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, fornendo un nuovo bilancio a poche ore dalla scadenza della tregua per il ritiro dei curdi.

Nell’offensiva hanno anche perso la vita 7 soldati di Ankara e 79 miliziani siriani filo-turchi, ha aggiunto Erdogan, oltre a 20 civili rimasti uccisi dai colpi di mortaio lanciati in Turchia da oltre confine.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1

    «I bambini con la malattia di Kawasaki non sono più esposti al virus»

    pandemia

    Lo scrive l’Istituto Superiore di Sanità italiano nel primo piano pubblicato oggi - Dati sia italiani che inglesi dimostrano che lo sviluppo della sindrome segue di 2-4 settimane il picco di infezione da Sars-CoV-2, per cui si ipotizza una patogenesi immunomediata e non legata ad un’infezione diretta del virus

  • 2
  • 3

    Epstein e la lista dei 130 (presunti) figli

    il caso

    In ballo c’è il patrimonio di 634 milioni di dollari del magnate della finanza, arrestato per abusi sessuali e traffico internazionale di bambini e morto suicida in un carcere di New York nel 2019

  • 4

    Si stringono la mano, fioccano le multe

    germania

    Le autorità potrebbero perseguire i gestori di un ristorante e i clienti che il 15 maggio scorso in Bassa Sassonia hanno partecipato a una serata causando il contagio di 14 persone e la quarantena di 133

  • 5
  • 1
  • 1