L’operazione

Assalto da film al sottomarino dei narcos

La Guardia costiera statunitense ha intercettato il semi-sommergibile nell’Oceano Pacifico - Recuperate 7,7 tonnellate di cocaina, per 230 milioni di franchi - VIDEO

 Assalto da film al sottomarino dei narcos
(foto YouTube)

Assalto da film al sottomarino dei narcos

(foto YouTube)

WASHINGTON - Con un arrembaggio degno da film dei Pirati dei Caraibi, la Guardia costiera statunitense ha intercettato e bloccato un semi-sottomarino dei narcos in movimento nel mezzo dell’Oceano Pacifico: ‘bottino’ dell’operazione, oltre 7,7 tonnellate di cocaina del valore di 232 milioni di dollari (circa 230 milioni di franchi svizzeri).

Un video ripreso dalle autorità Usa e pubblicato oggi dalla Cnn, mostra l’inseguimento del semi-sommergibile da parte di una lancia della Guardia Costiera: la lancia si accosta all’imbarcazione in corsa e due agenti in tuta mimetica l’assaltano e cominciano a urlare in spagnolo «fermate la barca adesso». Uno degli agenti sbatte poi i pugni contro il portello del semi-sommergibile, da cui esce un uomo con le mani alzate.

Questa era una delle 14 operazioni condotte fra maggio e luglio dalla Guardia costiera Usa davanti alle coste del Messico, che hanno portato al sequestro di 17,7 tonnellate di cocaina e 423 kg di marijuana del valore complessivo stimato in 569 milioni di dollari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1