Battaglia giudiziaria sul fine vita di una paziente

Spagna

Riguarda il caso di una donna che soffre da oltre vent’anni di un’atassia neurodegenerativa

Battaglia giudiziaria sul fine vita di una paziente
Foto Carlo Reguzzi

Battaglia giudiziaria sul fine vita di una paziente

Foto Carlo Reguzzi

MADRID - Mentre in Francia Vincent Lambert attende la morte, all’ottavo giorno di sospensione dell’alimentazione, un altro caso giudiziario - sempre in materia di fine vita - si apre in Spagna.

I parenti di una paziente con una malattia neurodegenerativa hanno portato i medici davanti a un tribunale: chiedono un provvedimento cautelativo «per garantire la vita» della donna, che a loro dire i medici non intenderebbero rianimare in caso di arresto cardiorespiratorio. Cosa, sostengono, che «si qualifica come eutanasia».

La notizia è riportata da El Pais: i medici nell’ospedale di Alcala de Henares, poco distante da Madrid, considerano tuttavia le rivendicazioni della famiglia «un accanimento terapeutico» e affermano che applicare tecniche aggressive e invasive di rianimazione non gioverebbe alla paziente. La donna soffre da oltre vent’anni di un’atassia neurodegenerativa che le impedisce di parlare e di muoversi. Negli ultimi quattro è stata ricoverata oltre 20 volte ed è alimentata con un sondino.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 2

    L’Iran non cede sul nucleare

    sanzioni usa

    Rohani ha annunciato che dopo l’assemblaggio di centrifughe di nuova generazione Ir6 e Ir8 saranno presto installate quelle Ir7 e Ir 9

  • 3

    Mobilitazioni in vista a Madrid

    catalogna

    Previste manifestazioni di protesta nella capitale spagnola a seguito delle sentenze di condanna dei leader catalani

  • 4

    Turiste uccise, pena ridotta allo svizzero

    Marocco

    La corte d’appello ha inflitto cinque anni all’uomo accusato di formazione di una banda terroristica in relazione all’uccisione delle due giovani scandinave

  • 5
  • 1
  • 1