Bomba a Fano, verrà imbracata e trascinata in mare

ROMA - La bomba residuato bellico rinvenuta a Fano non può essere disinnescata, poiché ha al suo interno un congegno 'antirimozione' e dunque gli artificieri dell'Esercito avranno il delicato compito di imbracare l'ordigno con un lungo cavo e trascinarlo in mare - da cui dista solo pochi metri, circa 6, praticamente è sulla spiaggia - per farlo brillare in condizioni di sicurezza. E' quanto apprende l'ANSA dalle forze impegnate sul posto. La spoletta è innescata e prevede un ritardo che va dalle 6 alle 144 ore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca