Brexit: prima udienza alla Corte UE sulla revocabilità del divorzio

BRUXELLES - Ha preso il via stamani, con la prima udienza alla Corte di giustizia europea, il processo che dovrà chiarire se sia possibile arrestare il corso della Brexit in modo unilaterale. La richiesta è stata introdotta dalla Corte suprema scozzese, dopo il ricorso di un gruppo di politici e attivisti "Remain", tra cui i parlamentari Verdi Andy Wightman e Ross Greer, e gli europarlamentari laburisti David Martin e Catherine Stihler (S&d) oltre all'eurodeputato scozzese Alyn Smith (Verdi), secondo i quali la Brexit non è inevitabile e c'è ancora la possibilità di cambiare rotta. In particolare, la Corte scozzese ha chiesto a quella dell'UE se il diritto europeo permetta al Regno Unito di revocare in modo unilaterale la propria notifica di divorzio, prima della fine del termine di due anni, previsti nello stesso articolo 50 (quello sulla Brexit).

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1