Maltempo

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Per circa dieci minuti, stamattina, una tromba d’aria in arrivo dal mare ha fatto ingenti danni nei pressi di Ravenna - A Cervia, intanto, bagnini e turisti provvedono a ripulire le spiagge

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima
Fermo immagine da YouTube.

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Fermo immagine da YouTube.

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima
Foto Facebook

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Foto Facebook

RAVENNA - Circa 200 pini secolari sono stati abbattuti dalla violenta tromba d’aria che si è abbattuta in mattinata sui viali di Milano Marittima, vicino a Ravenna, senza contare quelli che sono invece caduti in pineta. Significativi anche i danni agli stabilimenti balneari sulla spiaggia. Dopo le Marche, anche la riviera Romagnola è infatti stata colpita da raffiche di vento e pioggia.

La tromba d’aria, in arrivo dal mare, si è scatenata sul litorale per circa 10 minuti, in un’area molto circoscritta, di circa un chilometro quadrato dove ha abbattuto gli alberi e provocato numerosi danni che sono ancora in corso di quantificazione. «Ci sono circa 150 persone impegnate per ripristinare i servizi - ha detto il sindaco Medri - abbiamo ricevuto aiuto dai Comuni vicini e anche molti turisti si sono rimboccati le maniche per aiutarci». In corso di verifica i danni agli stabilimenti balneari che però, da domani, torneranno in pieno servizio. Danneggiate anche molte auto che erano parcheggiate lungo la strada dove sono caduti gli alberi. Non destano invece particolari preoccupazioni le condizioni della donna ferita, che resta ricoverata all’ospedale di Cesena.

Centinaia di pini secolari sradicati a Milano Marittima

Turisti e bagnini si rimboccano le maniche

Intanto, per rimettere in sesto le spiagge, la Cooperativa bagnini di Cervia si è messa immediatamente al lavoro per ripristinare il littorale dai danni. Negli stabilimenti balneari coinvolti e sul lungomare sono al lavoro, già da questa mattina, i mezzi eccezionali attivati e il personale degli altri stabilimenti che hanno «prestato» le proprie forze per aiutare i bagni colpiti. La Cooperativa ha già attivato inoltre le procedure per i contributi straordinari destinati alle emergenze per tornare in poche ore alla normalità.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Articoli suggeriti
Ultime notizie: Cronaca
  • 1