Francia

Chiesti sei mesi per principessa saudita violenta

È sorella del principe ereditario Mohammed bin Salman ed è accusata di aver fatto picchiare dalla sua guardia del corpo un idraulico

Chiesti sei mesi per principessa saudita violenta
Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. (Foto Keystone)

Chiesti sei mesi per principessa saudita violenta

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman. (Foto Keystone)

PARIGI - Sei mesi di carcere con la condizionale e 5000 euro di multa sono la richiesta dell’accusa nei confronti della sorella del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman (conosciuto come MBS), accusata di aver fatto picchiare dalla sua guardia del corpo un idraulico.

L’uomo lavorava nel 2016 nel suo appartamento parigino. Il processo è cominciato ieri a Parigi e la sentenza è attesa per il 12 settembre. Hassa bint Salman è accusata di aver chiesto a Rani Saidi, sua guardia del corpo e unico presente degli imputati ieri, di minacciare, picchiare e umiliare un idraulico chiamato per riparare una vasca.

L’idraulico è accusato dalla principessa di avere scattato foto non autorizzate del suo appartamento, ma - nel corso delle violenze subite - il telefono che conteneva le foto è stato distrutto: «Non sapremo mai cosa c’era su quelle foto», ha osservato la procuratrice che ha sostenuto l’accusa.

Nell’udienza, è emerso che la principessa, sorella dell’uomo forte di Riad, si sarebbe infuriata proprio per quelle foto, visto che «nessuno l’aveva mai fotografata da quando aveva 8 anni». E ha sospettato che l’idraulico, Ashraf Eid, fosse una sorta di agente «al soldo dell’Isis», «nemico del suo Paese», pronto a rivendere le foto rubate.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1