Cina, Onu: 1 milione di uighuri in centri di prigionia

PECHINO - La Cina ha confinato "un milione di uighuri" in "centri di detenzione antiterrorismo": lo ha rivelato Gay McDougall, del Comitato dell'Onu per l'eliminazione delle discriminazioni razziali nel corso di un incontro in Cina. La responsabile ha affermato che le Nazioni Unite hanno "resoconti credibili" e si è detta "preoccupata dalle notizie secondo le quali Pechino ha trasformato la regione autonoma (lo Xinjiang) in un campo di internamento di massa". Lo riferisce la Bbc.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1