Il caso

Confinato in pochi metri quadri, la vita solitaria di Assange

Il giornale spagnolo El Pais ha pubblicato un video che mostra la quotidianità del fondatore di Wikileaks nella sua piccola stanza - IL VIDEO

Confinato in pochi metri quadri, la vita solitaria di Assange
Un frame del video pubblicato da El Pais (Youtube).

Confinato in pochi metri quadri, la vita solitaria di Assange

Un frame del video pubblicato da El Pais (Youtube).

LONDRA - Quasi sette anni confinato in una piccola stanza dell’ambasciata ecuadoriana di Londra. Questa è stata la vita di Julian Assange, controverso fondatore di Wikileaks, fino a giovedì scorso, quando davanti al mondo intero è stato arrestato dalle autorità britanniche. Oggi il quotidiano spagnolo El Pais ha pubblicato in esclusiva un video che mostra per la prima volta alcuni momenti della quotidianità del controverso personaggio australiano. Si vede ad esempio Assange «sgranchirsi» le gambe e combattere la noia con uno skateboard, oppure litigare con alcune guardie che sospettavano che un suo ospite avesse portato nell’ambasciata oggetti proibiti.

Secondo il giornale il video sarebbe stato realizzato da una società spagnola incaricata della gestione delle telecamere di sicurezza della rappresentanza diplomatica. Immagini che quindi confermerebbero le accuse lanciate da Wikileaks che da tempo sosteneva che Assange fosse spiato dalle stesse autorità ecuadoriane. Accuse rimandate subito al mittente: lo stesso presidente dell’Ecuador, Lenín Moreno, in un’intervista al Guardian di oggi accusa Assange di aver cercato di usare l’ambasciata ecuadoriana a Londra come un «centro di spionaggio».

Ecco il video pubblicato da El Pais.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1