Il caso

Costretta a prostituirsi, uccise un uomo: le concedono la grazia

Era stata condannata al carcere a vita quando aveva solo 16 anni - Dopo 15 anni di prigione, sarà una donna libera - Per lei si sono mobilitati numerosi VIP

Costretta a prostituirsi, uccise un uomo: le concedono la grazia
(foto YouTube)

Costretta a prostituirsi, uccise un uomo: le concedono la grazia

(foto YouTube)

NASHVILLE - Era stata condannata all’ergastolo quando aveva solo 16 anni, per aver ucciso un uomo che la portò a casa sua per fare sesso a pagamento. La ragazza era infatti finita nelle grinfie di un aguzzino che la violentava e costringeva a prostituirsi. Il prossimo mese di agosto Cyntoia Brown sarà di nuovo una donna libera. Dopo 15 anni di carcere, il governatore del Tennessee Bill Haslam ha infatti concesso la grazia alla donna per cui si sono mobilitate anche numerose celebrità, dalla cantante Rihanna al fuoriclasse dell’NBA LeBron James, passando per le modelle Cara Delevingne e Kim Kardashian. I VIP avevano lanciato sui social l’hashtag #FreeCyntoiaBrown per sensibilizzare l’opinione pubblica. Cyntoia, ancora teenager, era rimasta vittima di un traffico sessuale, e a 16 anni era riuscita a sottrarsi al suo aguzzino, dopo aver ucciso un cliente per «legittima difesa». Così si era difesa la ragazza, ammettendo il suo crimine. Giudicata colpevole di omicidio al pari di una maggiorenne, fu condannata al carcere a vita. «Cyntoia Brown ha commesso, per sua stessa ammissione, un crimine orribile all’età di 16 anni - ha detto Bill Haslam - . Ma imporre l’ergastolo a una minorenne (e in questo caso un detenuto deve rimanere in carcere almeno 51 anni prima di poter chiedere la condizionale), è una pena troppo dura, specialmente alla luce degli straordinari passi da lei intrapresi per ricostruire la sua vita». «La trasformazione deve essere accompagnata dalla speranza, quindi ho commutato la condanna a determinate condizioni», ha aggiunto il governatore del Tennessee. Con la decisione odierna, la donna ha ottenuto dunque la commutazione della pena con la condizionale: potrà uscire di prigione il 7 agosto e resterà in libertà vigilata per 10 anni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1