“CR7 mi ha violentata in bagno e in camera”

Una donna esce allo scoperto dopo anni di silenzio: il fuoriclasse portoghese avrebbe commesso il fatto durante una vacanza a Las Vegas nel 2009

“CR7 mi ha violentata in bagno e in camera”

“CR7 mi ha violentata in bagno e in camera”

TORINO - La donna che accusa Cristiano Ronaldo di violenza sessuale è uscita allo scoperto dopo anni di silenzio: ha infatti contattato i giornalisti di Der Spiegel per raccontare quanto accaduto solo di recente.

Kathryn Mayorga, il nome della presunta vittima rimasto nell'anonimato fino ad ora, conobbe il talento portoghese in un night di Las Vegas, dove il calciatore sarebbe stato in vacanza con il cugino e il cognato. La ragazza, oggi 34.enne, ha spiegato ai giornalisti che l'aggressione sessuale è avvenuta la stessa sera nella stanza d'albergo di Cristiano Ronaldo, prima in bagno e poi in camera.

Cristiano Ronaldo avrebbe pagato pochi mesi dopo 375 mila dollari in cambio del silenzio della ragazza. L'accaduto sarebbe comunque stato già raccontato dalla ragazza a Spiegel nel 2017 chiedendo però l'anonimato. Mayonga - che si è sempre pentita di aver accettato l'accordo - ha ora deciso di riportare a galla quanto accaduto. L'avvocato della ragazza ha inoltre aggiunto: «la controparte ha approfittato delle condizioni di particolare fragilità psicologica» della sua assistita.

È stato presentato ricorso presso il tribunale del Nevada per ottenere che la transazione del 2009 venga dichiarata non valida. Kathryn Mayonga in questi giorni è stata più volte sentita dalla polizia. 

Cristiano Ronaldo, ha fatto sapere tramite i suoi avvocati, che per lui la vicenda è chiusa con l'accordo del 2009.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1