Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

L'uomo si era asserragliato in un centro commerciale di Angers, in Francia - Aveva dichiarato di avere un esplosivo

Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

PARIGI - L'uomo asserragliatosi da questo pomeriggio nell'autolavaggio di un centro commerciale di Angers, nell'ovest della Francia, dichiarando di avere dell'esplosivo nello zaino si è arreso, senza incidenti, alle teste di cuoio intervenute sul posto: è quanto riferisce Bfm-Tv.

L'uomo, di 45 anni, minacciava di usare il presunto esplosivo se il presidente Emmanuel Macron non avesse accettato di ricevere i gilets-jaunes. Intorno alle 22:45, dopo una lunga trattativa con le teste di cuoio, si è finalmente arreso agli agenti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1