Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

L'uomo si era asserragliato in un centro commerciale di Angers, in Francia - Aveva dichiarato di avere un esplosivo

Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

Dopo le minacce, il “gilet giallo” si è arreso

PARIGI - L'uomo asserragliatosi da questo pomeriggio nell'autolavaggio di un centro commerciale di Angers, nell'ovest della Francia, dichiarando di avere dell'esplosivo nello zaino si è arreso, senza incidenti, alle teste di cuoio intervenute sul posto: è quanto riferisce Bfm-Tv.

L'uomo, di 45 anni, minacciava di usare il presunto esplosivo se il presidente Emmanuel Macron non avesse accettato di ricevere i gilets-jaunes. Intorno alle 22:45, dopo una lunga trattativa con le teste di cuoio, si è finalmente arreso agli agenti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 2
  • 3
    brasile

    Mascherina fatale per un pinguino

    Gli ambientalisti sono preoccupati per il crescente aumento dei «rifiuti della pandemia», che rappresentano una nuova minaccia per la fauna marina sempre più vulnerabile

  • 4
    gran bretagna

    Amal Clooney si dimette per protesta

    La moglie di George e avvocato impegnato nella difesa dei diritti umani lascia l’incarico di emissario speciale del Foreign Office britannico per la libertà d’informazione nel mondo dicendosi «sconcertata» dal progetto di legge presentato da Boris Johnson sul dopo Brexit

  • 5
  • 1