È morto Vincent Lambert, simbolo del dibattito sul fine vita in Francia

Il caso

Il paziente tetraplegico era in stato vegetativo da più di 10 anni a causa di un incidente

 È morto Vincent Lambert, simbolo del dibattito sul fine vita in Francia
(foto YouTube)

È morto Vincent Lambert, simbolo del dibattito sul fine vita in Francia

(foto YouTube)

PARIGI (aggiornata alle 13.43) - È morto questa mattina alle 8.24 il paziente tetraplegico Vincent Lambert, dopo dieci anni in stato vegetativo a causa di un incidente avvenuto nel 2008. La notizia è stata diffusa dal nipote François. Lambert era diventato il simbolo del dibattito sul fine vita in Francia. La procedura di interruzione dei trattamenti era stata avviata a partire da martedì della scorsa settimana. Il protocollo medico prevedeva la «cessazione del trattamento» e la «sedazione profonda e continua». Nelle ultime ore anche i genitori, ferventi cattolici che si sono sempre opposti alla decisione di «staccare la spina», si erano rassegnati definendo ineluttabile la morte del figlio 43.enne. La maggior parte degli altri familiari, a partire dalla moglie Rachel, erano invece schierati per l’arresto delle terapie, così come i sanitari che lo avevano in cura e il suo medico curante.

I genitori: «Un crimine di Stato»
Pierre e Viviane Lambert, i genitori di Vincent Lambert da parte loro hanno denunciato in un comunicato che loro figlio è stato «ucciso dalla ragion di Stato e da un medico che ha rinunciato al giuramento di Ippocrate».

«È il momento del lutto e del raccoglimento» - scrivono ancora i genitori di Lambert - «ma è anche il momento della meditazione su questo crimine di Stato».

«Ogni vita ha valore, sempre», dice il Papa
«Dio Padre accolga tra le sue braccia Vincent Lambert. Non costruiamo una civiltà che elimina le persone la cui vita riteniamo non sia più degna di essere vissuta: ogni vita ha valore, sempre», ha invece detto papa Francesco in un tweet.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1