emergenza

Ebola, il Ruanda chiude i confini con il Congo

Possibile terzo caso di epidemia a Goma - Non è ancora stata fermata la diffusione del virus iniziata nel 2018

Ebola, il Ruanda chiude i confini con il Congo
(Foto Keystone)

Ebola, il Ruanda chiude i confini con il Congo

(Foto Keystone)

Il Ruanda ha deciso di chiudere la frontiera con la Repubblica democratica del Congo dopo l’annuncio di un terzo caso del virus Ebola a Goma, centro commerciale al confine con il Ruanda. «Questa decisione pregiudica i congolesi», si legge in una dichiarazione della presidenza congolese. In Congo il Nord Kivu è la provincia più colpita da quando è iniziata l’epidemia dall’agosto dell’anno scorso.

«Per decisione unilaterale delle autorità del Ruanda, i cittadini ruandesi non possono partire per Goma, mentre i congolesi possono lasciare la città ruandese di confine di Gisenyi ma è vietato entrarvi. Questa decisione pregiudica i congolesi ed espatriati che vivono a Gisenyi ma lavorano a Goma», fanno sapere le autorità congolesi. A Goma è stato registrato, negli ultimi giorni, un terzo caso.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l’epidemia di Ebola un’emergenza globale, avvertendo di un «alto rischio» di diffusione a livello regionale; nello stesso tempo, ha però sconsigliato delle restrizioni agli spostamenti delle persone

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1