Esterto

Egitto: 16 estremisti islamici uccisi nel nord del Sinai

Le forze di sicurezza egiziane hanno aperto il fuoco contro due cellule di terroristi

Egitto: 16 estremisti islamici uccisi nel nord del Sinai
Una veduta del deserto del Sinai. (Foto Wikipedia)

Egitto: 16 estremisti islamici uccisi nel nord del Sinai

Una veduta del deserto del Sinai. (Foto Wikipedia)

IL CAIRO - Le forze di sicurezza egiziane hanno ucciso 16 estremisti islamici in scontri a fuoco ingaggiati «simultaneamente» con due «cellule terroriste» ad Al Arish, capoluogo del Sinai settentrionale. Lo riferisce l’agenzia Mena.

Il dipartimento della Sicurezza nazionale aveva acquisito informazioni secondo le quali queste cellule «progettavano operazioni terroristiche contro siti vitali e personalità importanti ad Al Arish», aggiunge l’agenzia egiziana. Dopo gli scontri sono stati sequestrati «otto armi automatiche, tre fucili», «tre ordigni e una cintura esplosiva».

Nel Sinai settentrionale e centrale, da sei anni, si combatte un conflitto a bassa intensità tra forze di sicurezza egiziane e terroristi legati all’Isis, con numerosi morti da entrambe le parti (cifre complessive non vengono pubblicate).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1