Erdogan: «Se salta l’accordo l’offensiva sarà ancora più dura»

SIRIA

Così il presidente turco, che minaccia gravi conseguenze se gli USA non manterranno le promesse sull’evacuazione delle milizie curde

Erdogan: «Se salta l’accordo l’offensiva sarà ancora più dura»
© AP/Burhan Ozbilici

Erdogan: «Se salta l’accordo l’offensiva sarà ancora più dura»

© AP/Burhan Ozbilici

(Aggiornata alle 14.58) - «Alla fine delle 120 ore» di tregua, martedì sera, «la nostra operazione Fonte di pace continuerà in modo ancora più determinato se gli Usa non manterranno le promesse» sull’evacuazione delle milizie curde Ypg dalla zona di sicurezza della Turchia. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. A proposito dei presunti attacchi compiuti dai turchi malgrado il cessate il fuoco, Erdogan ha parlato di «disinformazione»: «In questo momento, la tregua di 120 ore è in corso e le notizie di scontri nell’area sono disinformazione».

In seguito si è appreso che esperti chimici dell’Onu stanno raccogliendo informazioni dopo le notizie sul presunto uso di fosforo bianco da parte delle forze turche nell’offensiva in Siria contro i curdi. Anche l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opcw) ha reso noto che è «al corrente della situazione» e che sta «raccogliendo informazioni in merito al possibile uso di armi chimiche».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1