Esplosione in un centro per lo studio dei virus

Koltsovo

La detonazione ha interessato un istituto di ricerca russo noto per ospitare campioni di virus letali come antrace, ebola e vaiolo - L’incidente non rappresenterebbe alcuna minaccia

Esplosione in un centro per lo studio dei virus
© Archivio CdT

Esplosione in un centro per lo studio dei virus

© Archivio CdT

MOSCA - Un’esplosione ha avuto luogo nel Centro di ricerca statale di virologia e biotecnologia Vector, situato a Koltsovo, nella regione di Novosibirsk, famoso per ospitare campioni di virus letali come Antrace, Ebola e Vaiolo. L’incidente, assicurano le autorità, è avvenuto al quinto piano di un edificio dove non sono presenti sostanze pericolose. «L’incendio è stato prontamente spento e non vi è alcuna minaccia per la popolazione», ha detto il servizio stampa del Ministero delle Emergenze.

«L’incendio è stato localizzato in un’area di 30 metri quadrati». Secondo una fonte di Interfax è stato causato dallo scoppio «di una bombola di gas durante i lavori di riparazione nella sala d’ispezione sanitaria di uno degli edifici del laboratorio». Un uomo è rimasto ferito ed è stato ricoverato in ospedale con ustioni di terzo grado.

Il centro Vector, istituito nel 1974, era in epoca sovietica un istituto ‘off-limits’ e guidava lo sviluppo di vaccini nonché la ricerca per la protezione contro le armi batteriologiche e biologiche.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1