Frode fiscale: in Italia non luogo a procedere per Dell'Utri

MILANO - Per difetto di estradizione la seconda Corte d'Appello di Milano ha dichiarato non luogo a procedere per Marcello Dell'Utri e ha cancellato la condanna inflitta in primo grado a 4 anni di carcere per una presunta frode fiscale da 43 milioni di euro e commessa tramite la compravendita di spazi pubblicitari televisivi. I giudici hanno accolto l'eccezione dell'avvocato Francesco Centonze, difensore dell'ex senatore che sta espiando in detenzione domiciliare la pena definitiva di 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 2
  • 3
    missione spaziale

    «Lucy in the sky»

    La sonda della Nasa diretta agli asteroidi di Giove è stata lanciata da Cape Canaveral e dovrà affrontare un viaggio di 12 anni alla ricerca di indizi sulle origini del Sistema Solare

  • 4
    terrorismo

    La Francia rende omaggio all’insegnante decapitato

    Un anno fa Samuel Paty veniva ucciso per aver mostrato in classe le caricature di Maometto: Jean Castex lo ha ricordato come «un servitore della Repubblica, vittima del terrorismo islamista e della viltà umana»

  • 5
    mafia

    Duro colpo al patrimonio dei Corleonesi

    I carabinieri hanno confiscato tre milioni e mezzo di euro a quattro esponenti del clan, tra cui Mario Salvatore Grizzaffi e Gaetano Riina, rispettivamente nipote e fratello del boss Totò Riina

  • 1