Germania: assassinato il politico della Cdu che aiutò migranti

fatto di sangue

Walter Lübcke è stato trovato privo di vita da un familiare sulla terrazza di casa sua - L’ipotesi è che si tratti di omicidio

Germania: assassinato il politico della Cdu che aiutò migranti
via web

Germania: assassinato il politico della Cdu che aiutò migranti

via web

BERLINO - Sarebbe stato assassinato Walter Lübcke, politico locale della Cdu, che durante la crisi dei migranti del 2015 si battè per l’accoglienza dei profughi entrando in rotta di collisione con il movimento di destra di Pegida.

Lübcke è stato trovato morto nella notte tra sabato e domenica da un familiare sulla terrazza di casa sua a Kassel. La polizia ha annunciato di sospettare un omicidio, dopo aver confermato che l’uomo è morto per un colpo di pistola alla testa sparato da distanza ravvicinata e sottolineato che non vi sono indicazioni di un possibile suicidio.

«Al momento non abbiamo indizi sul responsabile, né sulle motivazioni», ha detto in conferenza stampa Sabine Thurau, capo dell’ufficio indagini criminali del Land dell’Assia. I media avevano in precedenza riferito che nessun’arma è stata trovata sul posto.

Esponente della Cdu di Angela Merkel, il 65enne Lübcke era leader regionale del suo partito a Kassel, nel Land dell’Assia. Il suo corpo è stato trovato la notte scorsa da un familiare sulla terrazza di casa.

«Era un costruttore di ponti», ha dichiarato il primo ministro dell’Assia, Volker Bouffier, ricordando l’impegno cristiano a favore dei più bisognosi di Lübcke.

Durante la crisi dei migranti, nel 2015, il politico della Cdu si era fatto molti nemici tra le file del movimento di destra Pegida quando, in occasione di una manifestazione cittadina in cui si discuteva dei centri di prima accoglienza per migranti in Assia, aveva detto a proposito del valore dell’aiuto nel momento del bisogno: «Chi non condivide questi valori può lasciare questo paese in ogni momento, se non è d’accordo. Questa è la libertà di ogni tedesco».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1