Il personaggio

Greta Thunberg, una star a Davos

La «Heidi svedese» ha lanciato un accorato appello a favore del clima al WEF: «Come se la vostra casa fosse in fiamme» - Intanto a 16 anni è già un fenomeno dei social

Greta Thunberg, una star a Davos
Greta Thunberg, la «Heidi svedese». (foto Keystone)

Greta Thunberg, una star a Davos

Greta Thunberg, la «Heidi svedese». (foto Keystone)

DAVOS - Occorre agire immediatamente per il clima, «come se la vostra casa fosse in fiamme». È con questo accorato appello, lanciato a top manager e politici di tutto il pianeta, che la sedicenne attivista per il clima Greta Thunberg è intervenuta ieri al Forum economico mondiale (WEF) di Davos. Circondata da decine di giornalisti, Greta - che non ama le luci della ribalta pur dicendosi «contenta che finalmente stia crescendo l’interesse per il clima» - ha parlato con piglio sicuro. «Non voglio il vostro aiuto, non voglio che siate senza speranza. Voglio invece che andiate in panico, per sentire la paura che provo io ogni giorno» ha dichiarato la Thunberg nel corso di una tavola rotonda sui cambiamenti ambientali, uno dei temi più dibattuti durante il WEF.

«È il momento di essere chiari: risolvere la crisi climatica è la sfida più grande e complessa che l’umanità abbia mai affrontato», ha aggiunto. Thunberg si è già fatta conoscere a livello mondiale per le sue manifestazioni in favore del clima tenute ogni venerdì davanti alla sede del parlamento svedese. Ha preso la parola anche all’ultimo vertice delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici di Katowice. La ragazza, che si assenta da scuola praticamente ogni settimana per evidenziare il pericolo del riscaldamento globale, in Polonia aveva affermato «che i leader mondiali che ignorano il vertice sul clima sono degli irresponsabili», con chiaro riferimento al presidente americano Donald Trump e alla cancelliera tedesca Angela Merkel, «la cui assenza mostra ciò a cui danno la priorità».

Un fenomeno dei social media

Greta, viso da bambina con gote rosse e lunghe trecce bionde - una sorta di «Heidi svedese» - è un vero fenomeno dei social media, come confermano gli oltre 106.000 follower su Twitter e i 153.000 su Instagram, con centinaia di nuovi seguaci ogni giorno. L’hashtag da lei utilizzato #FridaysForFuture si è propagato, diventando virale, dapprima in Scandinavia, raggiungendo poi Germania, Olanda e Regno Unito. In Australia la ragazza è pure molto popolare, tanto che migliaia di studenti ne hanno imitato le gesta il 30 novembre 2018, manifestando davanti ai vari parlamenti regionali. Non solo: Greta è stata inserita nella lista dei 25 più importanti «influencer giovani» dalla rivista «Time».

Lo scorso settembre, infine, Arnold Schwarzenegger le ha dimostrato la propria ammirazione su Twitter: «Sono veramente contento che qualcuno agisce a favore del clima e non fa solo rumore» ha cinguettato sul social. L’ex governatore della California le ha pure consigliato di non perdere troppe ore di scuola, invitandola poi ufficialmente a Vienna il prossimo mese di marzo per l’Austrian World Summit, di cui è uno dei promotori. La risposta di Greta Thunberg a «Schwarzy» non si è fatta attendere: «Conta pure su di me. Hasta la vista baby!».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1