Hacker ucraini pubblicano dati sensibili di 4.500 giornalisti attivi nel Donbass

MOSCA - Un gruppo di hacker ucraini ha pubblicato i nomi e i contatti personali - incluso il numero di cellulare e gli indirizzi delle abitazioni - di migliaia di giornalisti che hanno lavorato nella zona controllata dai separatisti (Donbas), suscitando le preoccupazioni circa la sicurezza dei giornalisti, tra cui molti di media internazionali.

Gli hacker hanno dichiarato di aver ottenuto l'accesso ai computer utilizzati dai separatisti filorussi per registrare i dati dei giornalisti e hanno deciso di pubblicare la lista perché "sono persone che collaborano con militanti di sigle terroristiche".

In tutto - riporta RBK - si tratta di dettagli personali di 4500 giornalisti. Il sito che ha pubblicato il 'leak' si chiama 'Pacificatore' (Mirotvorez).

È stata aperta un'indagine sulla questione, assicura la procura di Kiev. Che in un comunicato ha sottolineato come alcuni giornalisti siano stati "minacciati" dopo la pubblicazione dell'elenco e questo lede la possibilità di svolgere "l'attività professionale". I giornalisti hanno chiesto la rimozione del materiale sensibile.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    italia

    Attacco hacker alla SIAE, chiesto il riscatto

    Alla Società Italiana degli Autori ed Editori sono stati rubati circa 70 gb di dati ed è stato richiesto un riscatto per evitarne la pubblicazione – La polizia postale sta indagando

  • 2
  • 3
    Maltempo

    Chicchi di grandine come pompelmi

    Edifici danneggiati e incredulità degli abitanti di alcune città della costa est dell’Australia che sono state travolte da una grandinata mai vista nella storia del Paese - VIDEO

  • 4
    Web

    Facebook cambierà nome?

    La società americana starebbe pianificando di rinnovarsi con un nuovo marchio che si concentri sul metaverso

  • 5
    vulcani

    Erutta il Monte Aso in Giappone

    Il più grande vulcano attivo del Sol Levante, situato nella prefettura di Kumamoto, ha iniziato la sua attività alle 11.43 ora locale (le 4.43 in Svizzera) lungo il cratere Nakadake e il livello di allerta è stato alzato a 3 su una scala di 5

  • 1