I curdi denunciano: «La Turchia continua ad attaccarci»

Offensiva

Le Forze democratiche siriane accusano Ankara: «Violazione del cessate il fuoco»

I curdi denunciano: «La Turchia continua ad attaccarci»
©AP Photo

I curdi denunciano: «La Turchia continua ad attaccarci»

©AP Photo

Alla vigilia della scadenza del cessate il fuoco di 150 ore concordato da Turchia e Russia nel nord della Siria per il ritiro delle milizie curde, queste ultime continuano ad accusare Ankara di violazioni della tregua.

«La Turchia e i suoi (alleati) jihadisti continuano a violare» l’intesa «e a lanciare attacchi sulle città curde di Serekaniye (Ras al Ayn), Kobane e Tal Tamer usando armi pesanti, compresi droni. La Turchia non ha intenzione di porre fine ai combattimenti nonostante l’accordo annunciato» con Mosca. Lo denuncia via Twitter Mustafa Bali, capo della comunicazione delle Forze democratiche siriane a guida curda.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1