I visitatori di Assange a Londra «sono stati tutti spiati»

indagine

Secondo El Pais, ogni singola persona che ha fatto visita al leader di WikiLeaks all’ambasciata dell’Ecuador è stata filmata, registrata e le informazioni sono finite in mano alla Cia

I visitatori di Assange a Londra «sono stati tutti spiati»
©EPA/Andy Rain

I visitatori di Assange a Londra «sono stati tutti spiati»

©EPA/Andy Rain

«Siamo stati tutti spiati. Giornalisti, avvocati, americani, russi. Ogni singola persona che negli ultimi sette anni ha fatto visita a Julian Assange nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra è stata filmata, registrata e queste informazioni sono state passate alla Cia. I microfoni sono stati installati di nascosto perfino nelle toilette delle donne». A rivelarlo è il quotidiano spagnolo El Pais, che ha potuto mettere le mani su parte della documentazione finita al centro di un’inchiesta dei giudici dell’Audiencia Nacional di Madrid, che sta indagando sull’azienda privata di security e intelligence UC Global.

Secondo El Pais, le operazioni di spionaggio «hanno riguardato tutti, ma nel caso dei target prioritari – i visitatori di nazionalità americana, quelli di cittadinanza russa, gli avvocati e i giornalisti – sono state intensificate al massimo». Le visite erano completamente monitorate, con registrazione audio e video degli incontri. UC Global raccoglieva dossier con il contenuto delle conversazioni che venivano inviate su un server situato a Jerez de la Frontera, città nel sud della Spagna dove la UC Global ha il suo quartier generale.

Il quotidiano spagnolo riporta che l’indirizzo IP di questo server coincide con quello di una società che fornisce servizi di sicurezza all’Fbi. La raccolta di informazioni sembrerebbe sistematica, anche se i visitatori considerati una priorità, oltre ai giornalisti e agli avvocati, erano cittadini russi e americani. Questi ultimi sarebbero stati spiati da UC Global per capire chi di loro supportava la causa di WikiLeaks e fino a che punto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 2

    La supplica di Ghislaine: «Scarceratemi, sono innocente»

    capo epstein

    La donna si è presentata davanti a un giudice di Manhattan, che in seguito ha negato la scarcerazione, e si è dichiarata non colpevole, negando di aver commesso reati sessuali - Rischia fino a 35 anni di carcere anche per adescamento di minori finalizzato allo sfruttamento sessuale e di falsa testimonianza

  • 3
  • 4

    Ghislaine Maxwell faccia a faccia con la giustizia

    caso epstein

    Questa sera la complice di Jeffrey Epstein dovrebbe apparire davanti a un giudice di Manhattan in teleconferenza - La 58.enne britannica ha messo sul piatto la scarcerazione dietro una cauzione di 5 milioni di dollari

  • 5

    È caccia al «Rambo» della Foresta nera

    germania

    Un 31.enne tedesco, dopo aver minacciato e disarmato quattro agenti di polizia durante un controllo, è scappato con le armi facendo perdere le sue tracce nel bosco - Le forze dell’ordine hanno messo in allerta la cittadinanza

  • 1
  • 1