Epidemia

In Congo sempre più morti per l’Ebola

Secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della sanità le vittime sono oltre 1900

In Congo sempre più morti per l’Ebola
Immagine del virus dell’Ebola. (Foto Wikipedia)

In Congo sempre più morti per l’Ebola

Immagine del virus dell’Ebola. (Foto Wikipedia)

ROMA - L’epidemia di Ebola continua ad estendersi in Congo: a far registrare due casi è ora la provincia di Sud Kivu, finora non interessata dalla circolazione del virus. Secondo gli ultimi dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), le vittime sono oltre 1900.

L’attuale epidemia di Ebola, iniziata il 1. agosto del 2018, è la seconda più grande della storia e ha colpito le province del Nord Kivu e Ituri, nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo. Come affermato dal ministero della sanità congolese, nonostante gli sforzi di contenimento, il virus si è esteso ora anche nella provincia del Sud Kivu. A essere colpiti una donna di 24 anni, ora deceduta, e il suo bambino di 7 mesi, ora in cura: entrambi avevano visitato alcuni giorni prima la città di Beni, epicentro dell’epidemia.

Mentre gli operatori lottano anche contro la sfiducia della popolazione locale nei confronti delle autorità sanitarie, a dar conto del numero delle vittime è un nuovo report dell’Oms: i casi di contagio, aggiornati al 13 agosto, sono stati 2.842 (2.748 confermati e 94 probabili), di cui il 30%, ovvero 815, ragazzi sotto i 18 anni. Mentre 1.905 risultano essere i deceduti. L’epidemia, precisa l’Oms, continua con un’intensità di trasmissione simile alle ultime settimane, con una media di 81 casi a settimana.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1