India: autobus precipita nel canale, almeno 25 morti

NEW DELHI - Un autobus è scivolato in un canale questa mattina in India causando la morte di tutti i passeggeri escluso un ragazzo, che riuscito a saltare fuori mentre il veicolo precipitava.

La tragedia è accaduta in tarda mattinata nei dintorni del villaggio di Kanagamaradi, nello Stato centrale del Karnataka, 150 km a sudovest della capitale, Bangalore.

Si calcola che i morti siano almeno 25, ma nessuno sa esattamente quante persone fossero a bordo: l'unico che potrebbe dare dettagli è il ragazzino sopravvissuto, ancora sotto shock. L'autobus privato, gremito di studenti che tornavano a casa dopo una giornata semifestiva di scuola, e su cui viaggiavano anche alcune donne di ritorno da un mercato, è precipitato in un canale, affluente del fiume Cauvery, mentre stava affrontando una curva. L'agenzia di stampa ANI riferisce che gli abitanti del villaggio si sono tuffati immediatamente per salvare i passeggeri, ma ogni tentativo è stato inutile.

Secondo alcuni testimoni l'autobus sarebbe precipitato mentre faceva una curva a U sul bordo del canale: i residenti segnalano la mancanza di guard-rail lungo la strada ai lati del canale.

Sempre in Karnataka, lo scorso 17 novembre, sei turisti indiani provenienti da Mumbai sono morti, e altri dieci sono rimasti gravemente feriti: il loro autobus si è scontrato frontalmente con un camion.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    stati uniti

    Nata una bimba da un embrione congelato 28 anni fa

    La nascita ha battuto il record precedente, che appartiene sempre alla stessa coppia adottiva, che aveva fatto nascere nel 2017 un altro embrione sempre risalente al 1992, che era quello della sorella gemella di Molly

  • 2
    Coronavirus

    Hacker contro la distribuzione dei vaccini

    La compagnia IBM ha annunciato che alcuni criminali informatici starebbero raccogliendo informazioni per colpire la catena del freddo necessaria a recapitare le dosi

  • 3
    Pandemia

    L’Italia blinda Natale e Capodanno

    Approvato il nuovo decreto legge COVID: vietati gli spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio, se non per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità - A Natale, Santo Stefano e Capodanno vietati gli spostamenti tra Comuni se non per tornare alla propria abitazione

  • 4
  • 5
  • 1