Irruzione della polizia negli uffici ANP a Gerusalemme

TEL AVIV - La polizia israeliana ha fatto irruzione stamane a Gerusalemme est negli uffici di due istituzioni che dipendono direttamente dall'Autorità nazionale palestinese, le cui attività non sono riconosciute da Israele.

Si tratta - ha precisato l'agenzia di stampa palestinese Wafa - del Governatorato di Gerusalemme e del Ministero per le questioni di Gerusalemme, entrambi situati nel rione di Dahyat al-Barid.

L'agenzia ha aggiunto che gli agenti hanno bloccato un tratto di strada, hanno forzato un cancello e hanno dovuto misurarsi con le proteste dei dipendenti. C'è stata una colluttazione, secondo la Wafa, e cinque persone sono rimaste contuse. La polizia israeliana non ha ancora fornito una propria versione dell'accaduto.

Secondo i media all'origine dell'irruzione vi sono la campagna organizzata dall'Anp contro la vendita ad Israele di beni immobiliari di Gerusalemme est e quella di boicottaggio da parte dei palestinesi della elezione del sindaco di Gerusalemme, il cui ballottaggio e' stato fissato per il 13 novembre.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1