stati uniti

Jeffrey Epstein suicida in carcere

Il finanziere travolto da uno scandalo sessuale e accusato di abusi, sfruttamento della prostituzione e traffico di minori è stato trovato privo di vita nella sua cella

Jeffrey Epstein suicida in carcere
(Foto Keystone)

Jeffrey Epstein suicida in carcere

(Foto Keystone)

WASHINGTON - Jeffrey Epstein, il finanziere miliardario travolto da uno scandalo sessuale e accusato di abusi, sfruttamento della prostituzione femminile e traffico di minori, si è suicidato in carcere. Lo riporta la Nbc citando fonti.

Epstein - secondo quanto riportano ora diversi media - sarebbe stato trovato senza vita nella sua cella nel carcere di Manhattan dove era recluso in attesa del processo, il Manhattan Correctional center dove è detenuto anche El Chapo. Si sarebbe impiccato.

La scoperta verso le 7.30 del mattino. Il finanziere era già stato messo sotto sorveglianza dopo lo scorso 23 luglio era stato ritrovato sul pavimento della cella in stato di semi incoscienza con vistose ferite al collo.

Nelle ultime ore erano state diffuse le carte della corte in cui si descrivono le attività illegali in cui Epstein era stato coinvolto, con molti dettagli scabrosi e imbarazzanti sulle abitudini sessuali del finanziere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1