Khashoggi, cinque condanne a morte

ISTANBUL - Cinque condanne a morte per l'omicidio di Jamal Khashoggi. A un mese e mezzo dall'uccisione del reporter dissidente nel consolato saudita di Istanbul, la procura generale di Riad annuncia le prime conclusioni della sua inchiesta con l'incriminazione di 11 sospetti su 21 indagati in stato di fermo: la pena capitale viene chiesta per 5 di loro, tra cui il capo del team degli 007 - non identificato pubblicamente - che avrebbe ordinato l'omicidio. Punizioni esemplari contro gli esecutori materiali che servono però a confermare la tesi di un'operazione condotta all'insaputa della Corona: il principe ereditario Mohammed bin Salman, detto Mbs, ribadiscono i magistrati e il governo sauditi, è "assolutamente" estraneo alla vicenda.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1