ginevra

L’ONU in soccorso della saudita in fuga

La 18.enne Rahaf Mohammed al-Qunun, scappata in Thailandia, ha ricevuto lo status di rifugiata dall’agenzia delle Nazioni Unite

L’ONU in soccorso della saudita in fuga
(Foto Internet)

L’ONU in soccorso della saudita in fuga

(Foto Internet)

GINEVRA - Rahaf Mohammed al-Qunun, la giovane saudita di 18 anni riparata in Thailandia per sfuggire alla sua famiglia, ha ricevuto lo status di rifugiata dall’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Lo hanno reso noto funzionari australiani, citati dalla Cnn. L’Australia sta effettuando tutti i controlli preliminari in vista del suo possibile reinsediamento nel paese come rifugiata, ha confermato all’emittente il portavoce dell’ufficio del ministro degli Esteri australiano.

Il ministro degli Esteri dell’Australia, Marise Payne, ha incontrato oggi il ministro degli Esteri thailandese, Don Pramudwinai, dal momento che l’Australia sembra pronta a concedere l’asilo politico alla cittadina saudita che si trova a Bangkok sotto la tutela dell’Unhcr. La diciottenne teme per la sua incolumità, avendo abiurato la religione islamica, reato punibile con la pena capitale in Arabia Saudita, e avendo anche denunciato abusi fisici e psicologici da parte di familiari.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1