La disuguaglianza non cala, boom di senzatetto nel Regno

LONDRA - Emergenza senzatetto in Gran Bretagna: nonostante gli sforzi dichiarati del governo per placare la crisi degli alloggi, sono saliti ad almeno 320mila gli homeless, ovvero 13mila in più rispetto all'anno scorso, segnando un incremento pari al 4%. È quanto rivela Shelter, l'associazione a tutela dei senza casa, sottolineando che si tratta di una stima in effetti al ribasso, visto che non tiene conto di chi vive in alloggi di fortuna come di chi dorme in auto o facendosi ospitare episodicamente dove può. Newham, nella periferia est di Londra, è il quartiere dove il fenomeno ha le dimensioni più gravi, con oltre 14.500 persone in alloggi temporanei e decine permanentemente per strada. Nella capitale britannica - dove il mercato immobiliare ha in media costi proibitivi per molti - complessivamente 170.000 persone non hanno dove vivere, ovvero un abitante ogni 52. La circoscrizione di Westminster, nel cuore turistico e politico della metropoli, detiene paradossalmente il record di individui che dormono sui marciapiedi (217), seguita da Camden.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1