Gran Bretagna

Londra, scoperta cellula Hezbollah tenuta «segreta»

Bocca cucita del governo britannico sull’indagine condotta nel 2015 - Il movimento radicale custodiva materiale per confezionare esplosivi, May e Cameron sapevano

Londra, scoperta cellula Hezbollah tenuta «segreta»
(Foto Shutterstock)

Londra, scoperta cellula Hezbollah tenuta «segreta»

(Foto Shutterstock)

LONDRA - Il governo britannico tenne «segreta» nel 2015 un’indagine condotta a Londra su una presunta cellula terroristica legata a Hezbollah, il movimento radicale sciita libanese filo-iraniano, che custodiva nella capitale britannica tre tonnellate di nitrato di ammonio utilizzabile per confezionare esplosivi. Lo sostiene il Daily Telegraph. L’indagine venne avviata dalla polizia e dai servizi di sicurezza interni dell’MI5 sulla base d’informazioni ricevute da un imprecisato «Paese straniero». Fu anche arrestato un uomo, poi rilasciato per insufficienza di prove. Non risulta che la sostanza fosse stivata per compiere attentati nel Regno Unito.

Stando al Telegraph, il premier e la ministra dell’Interno dell’epoca, David Cameron e Theresa May, ne vennero tenuti al corrente, ma non informarono il Parlamento che stava discutendo se metter al bando Hezbollah nel Regno per terrorismo: decisione poi adottata allora solo per l’ala militare, salvo essere estesa a tutto il movimento 4 anni dopo, nel febbraio 2019, su impulso dell’attuale titolare dell’Interno, Sajid Javid.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1