Mega-truffa tedesca FlowTex, pene in gran parte confermate

FRAUENFELD - Proscioglimento da alcuni capi d'accusa, ma pene in gran parte confermate: queste le decisioni del Tribunale cantonale turgoviese che ha giudicato in seconda istanza tre imputati coinvolti nella mega-truffa messa in atto 18 anni fa dalla società tedesca FlowTex. Gli imputati sono l'ex direttore della società tedesca, la moglie e l'avvocato di quest'ultima. I tre sono accusati di avere trasferito in Svizzera beni per 25 milioni di franchi provenienti dalla truffa della FlowTex, una società tedesca che nel 2000 fece perdere a diverse banche 2,8 miliardi di marchi dell'epoca.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca