Merkel rinuncia alla presidenza CDU e nel 2021 non si ricandiderà

IL CROLLO DEL PARTITO IN ASSIA - Per ora resta alla guida dell'Esecutivo ed è pronta a lasciare le redini dei cristiano-democratici

Merkel rinuncia alla presidenza CDU e nel 2021 non si ricandiderà

Merkel rinuncia alla presidenza CDU e nel 2021 non si ricandiderà

BERLINO (aggiornato alle 13.50) - "Non sono nata cancelliera e non l'ho mai dimenticato ma oggi è giunto il momento di aprire un nuovo capitolo, non mi ricandido per un nuovo mandato nel 2021". Così Angela Merkel, quest'oggi, ha confermato di persona la decisione sul suo futuro politico in una dichiarazione fatta dalla sede del suo partito a Berlino. In carica dal 22 novembre 2005, ha detto chiaramente che "non voglio più ricoprire incarichi politici". "Con questa decisione spero di dare un contributo al Governo federale". Secondo i bene informati a sostituirla sarebbe già pronto l'ex capogruppo Friedrich Merz.

Le pesanti perdite elettorali in Assia (vedi suggeriti), hanno dunque impresso un'accelerazione alla carriera del capo del Governo tedesco. Per ora Merkel resta cancelliera, ma sarà, dunque, il suo ultimo mandato. Pur essendosi detta pronta a rinunciare alla candidatura alla presidenza della CDU a dicembre, Merkel resterebbe, appunto, alla guida dell'Esecutivo temporaneamente demandando gli altri compiti in seno all'Unione al suo successore Annegret Kramp-Karrenbauer. L'uscita dal Bundestag avverrà dopo la fine della legislatura in corso, quando Angela Merkel lascerà la politica. 

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1