Ombre su quell’esplosione letale: «Trovato un timer»

Tragedia

I vigili del fuoco sono intervenuti per domare un principio di incendio in una cascina in provincia di Alessandria, quando è avvenuta una deflagrazione - Tre i pompieri morti - Sarebbero stati rinvenuti degli inneschi su bombole di gas - VIDEO

Ombre su quell’esplosione letale: «Trovato un timer»
©YouTube

Ombre su quell’esplosione letale: «Trovato un timer»

©YouTube

Ombre sull’esplosione in cui sono rimasti uccisi tre vigili del fuoco, accorsi in una casina a Quargnento, in provincia di Alessandria, per domare un incendio. L’ipotesi che sia trattato di un gesto doloso secondo i media italiani si sta facendo sempre più strada in queste ore, dopo che i pompieri hanno trovato tra le macerie componenti che farebbero pensare ad inneschi posizionati su alcune bombole del gas. Sarebbe stato rinvenuto pure un timer impostato sull’1 e 30 per comandare a distanza le deflagrazioni. Secondo il sito di «Repubblica» le autorità starebbero indagando sulla possibile vendita della cascina abbandonata: si batte la pista di una esplosione programmata per impedire la cessione dell’immobile. I vigili del fuoco sono intervenuti ieri notte verso le 23 dopo aver ricevuto la segnalazione di un incendio, avvenuto in seguito ad una prima esplosione. Una volta sul posto, i pompieri sono rimasti vittime di una seconda deflagrazione, dopo mezzanotte, che li ha sorpresi mentre cercavano di domare le fiamme. Uno dei tre militi deceduti è stato cercato per ore sotto le macerie, ma il suo corpo senza vita è stato rinvenuto vero le 8 del mattino. Nell’esplosione sono rimasti feriti un quarto pompiere e un carabiniere. Le autorità stanno indagando su quanto avvenuto. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha espresso la sua vicinanza ai familiari delle vittime e ai feriti, definendo i vigili del fuoco «eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1