il caso

Passeggera si addormenta e viene dimenticata a bordo

Al risveglio dopo un volo con Air-Canada la donna era sola e avvolta nell’oscurità – Da allora soffre d’insonnia

<b>Passeggera si addormenta e viene dimenticata a bordo</b>
Foto dal web

Passeggera si addormenta e viene dimenticata a bordo

Foto dal web

TORONTO – Addormentarsi in aereo e svegliarsi quando tutti gli altri, equipaggio e piloti inclusi, sono già scesi: un incubo divenuto realtà per Tiffany Adams, che a inizio mese aveva volato con Air Canada in direzione di Toronto. Ora la compagnia aerea ha iniziato le indagini sul caso.

In un post su Facebook pubblicato da un’amica sulla pagina di Air Canada, Tiffany Adams racconta di essersi addormentata durante il volo di 90 minuti tra Quebec City e Toronto e di essersi svegliata completamente congelata verso mezzanotte, qualche ora dopo l’atterraggio. Era buio pesto e non c’era nessuno. Nel post spiega di aver contattato un’amica, ma che il telefono si è scaricato qualche secondo dopo, impedendole di chiamare i soccorsi o la compagnia per dare l’allarme. Senza possibilità di ricaricare la batteria, la donna ha quindi cercato un modo per uscire e, dopo aver trovato una torcia, è riuscita ad aprire il portellone del velivolo, solo per scoprire di trovarsi a 15 metri dal suolo. Adams ha allora cercato per lunghi minuti di farsi notare con la luce della torcia e finalmente è stata vista da un membro del personale di terra dell’aeroporto, che l’ha aiutata a scendere.

«Non sono riuscita a dormire molto a causa degli incubi notturni e mi sveglio terrorizzata di essere rinchiusa da sola in uno spazio buio», ha scritto Tiffany Adams, che soffre anche di disturbi di ansietà.

L’incidente è stato confermato da Air Canada, che però non ha fatto commenti su come sia stato possibile che lo staff non abbia visto la passeggera. In risposta al post su Facebook la compagnia aerea si è detta molto sorpresa dell’accaduto e ha riferito che inizierà a investigare sul caso, senza tuttavia dare ulteriori spiegazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1