Pirati attaccano la nave svizzera “Glarus”

Il mercantile battente bandiera elvetica è stato assalito al largo delle coste nigeriane - Dodici persone sono state rapite

Pirati attaccano la nave svizzera “Glarus”

Pirati attaccano la nave svizzera “Glarus”

BERNA - Al largo delle coste nigeriane, alcuni pirati hanno attaccato una nave da carico battente bandiera svizzera, la "Glarus" (Glarona), rapendo dodici dei diciannove membri dell'equipaggio. Tra le persone rapite non vi sono cittadini svizzeri.

La compagnia di navigazione "Massoel Shipping" - compagnia con sede a Ginevra armatrice dell'imbarcazione - ha indicato che la nave trasportava grano ed era in viaggio tra la città commerciale sud-occidentale di Lagos e lo snodo petrolifero di Port Harcourt, nella zona del Delta meridionale del Niger.

"Massoel Shipping" collabora con autorità e specialisti per garantire un rapido e sicuro rilascio dei detenuti, ha aggiunto l'azienda. Il rapimento a fini di estorsione è un problema noto in alcune parti della Nigeria.

Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), contattato dalla Keystone-ATS, ha dichiarato ieri sera di essere a conoscenza dell'attacco alla nave mercantile "Glarus". L'Ufficio svizzero della navigazione marittima (USNM), a Basilea, è in contatto diretto con la compagnia di navigazione responsabile. Secondo quest'ultima non vi sarebbero cittadini svizzeri tra i membri dell'equipaggio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca