Preso dopo 8 anni di fuga il «mostro di Nantes»

Francia

Accusato di aver sterminato la famiglia nel 2011 è stato arrestato all’aeroporto di Glasgow, in Scozia - I corpi di moglie e figli furono trovati fatti a pezzi nel giardino di casa

 Preso dopo 8 anni di fuga il «mostro di Nantes»
©CdT/Archivio

Preso dopo 8 anni di fuga il «mostro di Nantes»

©CdT/Archivio

È finita dopo otto anni di fuga la caccia a Xavier Dupont de Ligonnes, soprannominato il «mostro di Nantes», accusato di aver sterminato la moglie e i quattro figli nel 2011. L’uomo è stato arrestato oggi pomeriggio all’aeroporto di Glasgow, in Scozia.

Le Parisien riferisce che Dupont è stato fermato appena sceso da un volo in arrivo da Parigi Roissy-Charles de Gaulle. Era ricercato dalla polizia dall’aprile 2011 e viaggiava sotto falsa identità.

Subito dopo gli omicidi, la sua macchina era stata ritrovata abbandonata al Frejus e per questo per un periodo si era pensato potesse essersi rifugiato in Italia. Di lui si era occupata anche la trasmissione italiana ‘Chi l’ha visto?’.

Il caso aveva destato grande indignazione in Francia dopo che i corpi della moglie 48enne e i figli di 21, 18, 16 e 13 anni furono trovati fatti a pezzi, sepolti nel giardino della casa di famiglia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1