Quasi centomila morti in quattro anni di guerra in Yemen

acled

Il conflitto è in corso tra Arabia Saudita e insorti filo-iraniani dal 2015

Quasi centomila morti in quattro anni di guerra in Yemen
Foto Keystone

Quasi centomila morti in quattro anni di guerra in Yemen

Foto Keystone

BEIRUT - Quasi 100mila persone sono state uccise in Yemen nella guerra in corso tra Arabia Saudita e insorti filo-iraniani dal 2015. Lo riferisce oggi una organizzazione internazionale legata al governo americano che ha documentato l’uccisione di 91.600 negli ultimi quattro anni di conflitto.

L’organizzazione Armed Conflict Location & Event Data Project (Acled) ha affermato che solo quest’anno la Coalizione araba a guida saudita e sostenuta dagli Usa è responsabile dell’uccisione in Yemen di più di 8.000 tra gli 11.900 civili uccisi in tutto nel corso degli ultimi sei mesi.

Acled, che riceve finanziamenti dal Dipartimento di Stato Usa, ha documentato le uccisioni in Yemen sin dall’intervento nel 2015 della Coalizione araba a guida saudita.

Gli insorti Houthi avevano preso il controllo della capitale Sanaa nel 2014, cacciando l’allora governo sostenuto da Riad e dagli Stati Uniti.

Secondo Acled l’anno più sanguinoso in Yemen è stato il 2018 con più di 30mila uccisioni. I dati dell’organizzazione si riferiscono alle vittime causate dalla diretta esposizione al conflitto, come bombardamenti aerei e di artiglieria e scontri armati. Mentre non sono inclusi nel conteggio le vittime della carestia che affligge lo Yemen e che la guerra ha contribuito ad acuire.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1