“Qui si offrono bagni di rum”

OCCHI SULL'EST/REPUBBLICA CECA - In un centro di wellness della cittadina ceca di Dolni Bousov, trattamenti di benessere tra tradizione e innovazione

“Qui si offrono bagni di rum”
I bagni della tradizione boema nelle splendide vasche del centro wellness di Marcela Cejcova.

“Qui si offrono bagni di rum”

I bagni della tradizione boema nelle splendide vasche del centro wellness di Marcela Cejcova.

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”

“Qui si offrono bagni di rum”
L'azienda che produce rum locale.

“Qui si offrono bagni di rum”

L'azienda che produce rum locale.

“Qui si offrono bagni di rum”
Il magnifico Hrad Kost nell'area del Cesky Raj.

“Qui si offrono bagni di rum”

Il magnifico Hrad Kost nell'area del Cesky Raj.

PRAGA - Nella grande periferia praghese che si estende fino al rigoglioso polmone verde del Cesky Raj (il Paradiso ceco), noto soprattutto per le suggestive montagne laviche e per le inconfondibili casette di legno tipiche della tradizione rurale boema, c'è una piccola cittadina di poco più di 2.500 abitanti nella quale la modernità e la tradizione sono un punto di forza dell'offerta turistica locale. A Dolni Bousov, a due passi dal Comune di Sobotka – nel quale svetta imponente l'antica torre bianca di Humprecht – la piscina in stile anni Settanta di chiara epoca socialista (affollatissima in queste torride giornate estive) dista poche centinaia di metri da una moderno circuito per bolidi da autocross. Una struttura, ci viene detto, che ogni anno è in grado di attirare nel paesino del distretto di Mlada Boleslav un elevato numero di appassionati della disciplina motoristica e di curiosi provenienti da tutta la Cechia e anche dall'estero. Nel periodo delle gare, soprattutto in primavera e in autunno, la pista esercita un forte richiamo per la località, che non per nulla nasce ad alcune decine di chilometri dalla storica fabbrica automobilistica Skoda, quasi a volerne lustrare ulteriormente l'immagine e l'importanza nel tessuto economico della zona.

Ma nella piccola e tranquilla Dolni Bousov c'è molto di più. Qui nei dintorni, oltre agli incantevoli sentieri e ai castelli, meta di amanti delle passeggiate di tutte le età, c'è anche chi si prodiga nelle escursioni con la mountain bike e chi osa di più praticando trekking o azzardando addirittura un giro panoramico sul deltaplano o in mongolfiera. Nel differenziato carnet ludico-turistico c'è anche chi, nel solco della tradizione, ha scoperto un modo innovativo per attirare un'ampia clientela dai principali centri limitrofi sull'asse Praga-Liberec. «Qui viene gente un po' da ogni regione della Cechia, anche più di qualche turista dall'estero, soprattutto dalla Slovacchia, dalla Germania o dalla Polonia», ci dice Marcela Cejcova, titolare di un centro wellness che propone un ampio ventaglio di terapie per il corpo e massaggi.

Quali sono i vostri punti di forza? «I bagni di cioccolato e di birra», risponde la cinquantenne ex impiegata di banca, che si è messa ormai in proprio da anni specializzandosi nel ramo del benessere. «Se siete interessati, da qualche mese propongo anche un innovativo bagno al rum, molto apprezzato dalla clientela e che sulla pelle risulta delicato e tonificante, grazie all'eccellente qualità delle bevande alcoliche prodotte dalla fabbrica Lihovar AP Liquors fondata nel lontano1834 nel nostro Comune». «Il bagno di rum – prosegue la signora Cejcova – è meno curativo rispetto a quello tradizionale di birra (diffuso dal nord al sud della Boemia, n.d.r.): tiepido o caldo che sia, assicura però, sempre, un delicato momento di relax per il corpo».La «casa» offre trattamenti ad hoc, incluso il consumo di alcuni bicchieri della bevanda, «giusto per entrare in sintonia».

Pulizia, cortesia e curiosità sono le tre parole d'ordine di questo accogliente centro per la salute, che stimolano a provare l'esperienza, peraltro risultata molto apprezzata anche da chi scrive. Una visita nella zona a ridosso del Cesky Raj può rivelarsi d'interesse particolare anche per ragioni culturali. A Dolni Bousov, a questo proposito, c'è un'importante traccia di Ticino, venuta alla luce, un po' per caso, dopo la lettura di un opuscolo informativo ormai datato e un po' demodé trovato tra gli scaffali di una libreria della zona. Il Municipio cittadino è stato progettato dall'architetto Francesco Caratti, nato a Bissone nel 1620 e deceduto a Praga nel 1677. Un antenato del compianto direttore del nostro giornale, Sergio Caratti, che in un racconto di diversi anni fa mi aveva riferito di andarne fiero. Insomma, nella torrida estate ceca, dove il tema della siccità ha fatto capolino perfino nell'agenda politica a fianco della politica del premier Andrej Babis in materia migratoria, una sorpresa piacevole dopo l'altra.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1