Regole contro disinformazione e fake news: colpi bassi di Facebook e Google

Lo rileva un gruppo di esperti dell’Unione europea chiamato da Bruxelles a scrivere le relative norme

Regole contro disinformazione e fake news: colpi bassi di Facebook e Google
Foto Keystone

Regole contro disinformazione e fake news: colpi bassi di Facebook e Google

Foto Keystone

BRUXELLES - Facebook e Google hanno «ricattato» e sfidato a «braccio di ferro» il gruppo di esperti dell’Unione europea chiamato da Bruxelles a scrivere le norme per combattere disinformazione e fake news. Lo rivelano alcune testimonianze di persone coinvolte nel dossier, raccolte dai giornalisti di Investigate Europe e pubblicate martedì da openDemocracy.

Secondo le fonti, Facebook e Google avevano «alleati potenti al tavolo degli esperti» che hanno scritto il Codice di condotta per le piattaforme online, e hanno utilizzato il loro potere finanziario e i loro legami per diluire le nuove regole. Tanto che, una volta approvate, uno degli esperti che ha testimoniato sotto anonimato le ha addirittura definite «una schifezza totale», e una «foglia di fico».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1