Giustizia

Ricercato per omicidio si nascondeva fra i clochard a Como

Arrestato nei giorni scorsi oltreconfine un 40enne sospettato per l’uccisione di una donna a Parigi - Pare che volesse cercare d’entrare in Svizzera

Ricercato per omicidio si nascondeva fra i clochard a Como
Il valico doganale di Ponte Chiasso (foto Reguzzi)

Ricercato per omicidio si nascondeva fra i clochard a Como

Il valico doganale di Ponte Chiasso (foto Reguzzi)

COMO - Era ricercato dallo scorso mese un 40enne francese, accusato d’aver ucciso la sua compagna 50enne a Melun, città a sud di Parigi, ed è stato arrestato questa settimana nel centro di Como, dove si era confuso tra le persone senza fissa dimora. A darne notizia venerdì sono stati EspansioneTV e il Giorno.

L’uomo avrebbe ucciso la fidanzata a mani nude e avrebbe tentato, senza riuscirci, d’appiccare un incendio per cancellare le sue tracce. Secondo le ricostruzioni, nella sua fuga avrebbe dapprima attraversato l’Italia verso la Slovenia, ma sarebbe stato respinto al confine di Trieste. Solamente dopo avrebbe raggiunto Como, con l’intento di riparare nel nostro Paese, stando a quanto riferiscono le testate d’oltreconfine.

Tuttavia è stato fermato prima dagli inquirenti italiani, di fronte ai quali avrebbe ammesso i fatti. È stato condotto immediatamente al carcere del Bassone. L’uomo sarebbe stato localizzato a Como siccome avrebbe tentato d’accedere ai suoi profili social tramite la connessione internet WI-FI messa a disposizione da una mensa per poveri.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1