«Scelte tecnologiche sostenibili per evitare un disastro climatico»

L’intervista

Massimo Filippini, professore di economia e politica energetica, analizza le sfide ambientali del pianeta

 «Scelte tecnologiche sostenibili per evitare un disastro climatico»

«Scelte tecnologiche sostenibili per evitare un disastro climatico»

 «Scelte tecnologiche sostenibili per evitare un disastro climatico»
Attivisti manifestano a Madrid dove è in corso la COP25 (conferenza dell’ONU sul clima). ©EPA/Fernando Villar

«Scelte tecnologiche sostenibili per evitare un disastro climatico»

Attivisti manifestano a Madrid dove è in corso la COP25 (conferenza dell’ONU sul clima). ©EPA/Fernando Villar

Mentre a Madrid è in corso la COP25 (conferenza ONU sul clima), la presidente della Commissione UE ha presentato il piano europeo per l’ambiente. E il nostro Paese cosa sta facendo sotto la spinta dei giovani che chiedono azioni concrete a favore del pianeta? Lo abbiamo chiesto a Massimo Filippini, professore di economia e politica energetica all’ETH Zurigo e all’USI.

Professor Filippini, Credit Suisse ha annunciato che non finanzierà più centrali a carbone. È anche questa una via per eliminare le cattive abitudini in ambito energetico?

«Sicuro. Banche, assicurazioni e casse pensioni possono svolgere un ruolo determinante nella promozione di investimenti sostenibili. Infatti, con le loro decisioni d’investimento sui mercati finanziari e di finanziamento di crediti ad aziende e ad economie domestiche...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1