ITALIA

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scontri al corteo di anarchici nel centro della città con cassonetti rovesciati e lancio di pietre contro la polizia - Quattro feriti e dodici fermi - LE FOTO

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

Scene di guerriglia urbana a Torino

TORINO - Quattro persone ferite e dodici manifestanti fermati. È il bilancio dello scontro al corteo degli anarchici che ha sconvolto ieri una zona vicino al centro storico di Torino. Con i cassonetti rovesciati i manifestanti hanno creato sbarramenti nelle strade cittadine, scatenando il panico tra i passanti e i residenti. Nella protesta sono stati lanciati pietre e petardi contro le forze dell’ordine, cassonetti rovesciati e incendiati, spaccata la vetrata della Smat, l’azienda dell’acqua potabile.

Un gruppo di black bloc ha poi assaltato un pullman di linea a Torino, terrorizzando l’autista e i passeggeri. Saliti a bordo, i manifestanti hanno vandalizzato il bus e lanciato sostanze lacrimogene. “Non ho mai visto niente di simile - racconta l’autista - sono saliti incappucciati sfasciando tutto. Tremo ancora adesso”.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato duramente quanto accaduto per le vie della città: “Galera per questi infami. Ridotti quasi a zero gli sbarchi adesso si chiudono i centri sociali frequentati dai criminali”. Torino e i cittadini sono “ostaggio di qualche centinaio di delinquenti dei centri sociali. Tutto il mio supporto ai torinesi e alle forze dell’ordine, per questi criminali (che sono stati finalmente sgomberati pochi giorni fa) la pacchia è finita”.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1