Separazione dei sessi in piazza a Tel Aviv

Per volere dei rabbini ortodossi uomini e donne saranno divisi da 50 metri di transenne in piazza Rabin

Separazione dei sessi in piazza a Tel Aviv

Separazione dei sessi in piazza a Tel Aviv

TEL AVIV - Per volere di rabbini ortodossi, nella Piazza Rabin di Tel Aviv - il luogo dove lo statista Yitzhak Rabin fu assassinato nel 1995 da uno zelota ebreo e che da allora è un punto di riferimento per i laici israeliani - uomini e donne saranno separati domani "per motivi di modestia" da 50 metri di transenne.

Lo ha stabilito il tribunale di Tel Aviv respingendo così la posizione del sindaco, sostenuta da organizzazioni femminili, secondo cui la separazione dei sessi era inaccettabile in uno spazio pubblico della città perchè implicava - a loro parere - un atto di discriminazione.

All'origine di queste polemiche vi è un raduno di massa organizzato dalla setta di ebrei messianici Chabbad intitolato: 'Il Messia in piazza: fede, gioia e salvazione'. Il sindaco Ron Huldai, laburista, si era rifiutato di autorizzarlo ma oggi un giudice di Tel Aviv gli ha dato torto. "A Huldai è stata così impartita una lezione di democrazia" ha esultato un deputato ortodosso. Di parere opposto la leader del partito per i diritti civili Meretz, Tamar Sandberg, secondo cui gli ortodossi "cercano di oscurare la laica Tel Aviv".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1