Si masturbava ed eiaculava nell'acqua della collega

Un 27.enne californiano rischia fino a 2 anni e 6 mesi di carcere per aver messo il suo sperma nelle bevande e nei barattoli di miele di una donna - Incastrato da una telecamera

Si masturbava ed eiaculava nell'acqua della collega

Si masturbava ed eiaculava nell'acqua della collega

LOS ANGELES - Si masturbava in ufficio e metteva il suo sperma nelle bevande e nei cibi della collega. In manette un 27.enne di Palmdale, in California, che tra novembre e dicembre del 2016 avrebbe eiaculato nelle bottigliette d'acqua e nei barattoli di miele che la compagna di lavoro portava in ufficio a La Palma, vicino a Los Angeles. La donna, secondo la procura, avrebbe consumato il miele, non rendendosi conto di quanto stava accadendo, mentre avrebbe buttato via l'acqua contaminata dall'uomo, in quanto torbida. Lo riporta l'ufficio del procuratore distrettuale di Orange County. La vittima ha iniziato ad insospettirsi proprio per le bottigliette d'acqua, ed ha dunque avvisato il suo supervisore. Questi ha deciso di installare una telecamera nell'ufficio. Il 27.enne è stato incastrato proprio dai filmati: in un video, riportano i media locali, apparirebbe mentre si pulisce il pene sul mouse della collega, utilizzato in seguito dalla donna del tutto ignara. L'uomo rischia una condanna fino ad un un massimo di due anni e sei mesi di carcere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1