Gilet gialli

Sit-in in Place de l’Opéra

Qualche centinaio di manifestanti si è riunito nei pressi dei grandi magazzini Lafayette e Printemps che però sono rimasti aperti

 Sit-in in Place de l’Opéra
Una manifestante solitaria e sul suo sfondo Place de la Concorde. (Foto Keystone)

Sit-in in Place de l’Opéra

Una manifestante solitaria e sul suo sfondo Place de la Concorde. (Foto Keystone)

PARIGI - Qualche centinaio di gilet gialli sono sulla Place de l’Opera, nel centro di Parigi, dove intendono dar vita a un sit-in. L’atmosfera è calma, i grandi magazzini Lafayette e Printemps, che avevano chiuso i battenti sabato scorso, sono ora aperti anche se l’appuntamento dei gilet gialli è proprio a poche decine di metri dalla loro strada, il Boulevard Haussmann. Qualche centinaio di manifestanti ha disceso, anche in questo caso con tranquillità, gli Champs-Élysées in direzione di Place de la Concorde, sempre con l’intenzione dichiarata di raggiungere l’Eliseo, residenza del presidente Emmanuel Macron. A metà della grande avenue, sono stati però bloccati da un imponente schieramento di polizia e gendarmi e hanno cominciato a gridare i loro slogan, «Macron, dimettiti» e «Macron, attento, arrivano i Robin Hood». I fermi sono arrivati a una ventina, contro gli oltre 300 della settimana scorsa alla stessa ora. Più sostenuta è la mobilitazione in provincia, in particolare a Marsiglia e sulla A6, l’autostrada che conduce a sud, in direzione dell’Italia che è divisa in due da un blocco stradale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1