USA

Sospesa la legge sull’aborto del Mississippi

Un giudice federale ha bloccato temporaneamente la severa normativa, che vieta l’interruzione della gravidanza dopo la sesta settimana di gravidanza

Sospesa la legge sull’aborto del Mississippi
Una militante abortista dello Stato americano (foto archivio Keystone)

Sospesa la legge sull’aborto del Mississippi

Una militante abortista dello Stato americano (foto archivio Keystone)

Un giudice federale ha bloccato temporaneamente la legge sull’aborto del Mississippi, che lo vieta una volta che il battito cardiaco del feto è percettibile, circa alla sesta settimana di gravidanza.

Il giudice ha spiegato che la legge ‘’mette in pericolo i diritti delle donne, soprattutto considerando che la maggior parte non cerca l’aborto prima delle sei settimane. Nel vietare l’aborto una volta che il battito cardiaco è percettibile, la legge impedisce alle donne la possibilità di effettuare una scelta libera’’.

Di recente negli Stati Uniti ci sono state proteste contro le leggi anti-aborto approvate in Alabama, Georgia e Missouri. In particolare contro la più restrittiva in Alabama, che proibisce l’interruzione della gravidanza anche in caso di stupro o incesto, con l’unica eccezione del rischio per la salute della madre.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cronaca
  • 1